Convenzioni e Servizi
Finanziamenti per Medici Assicurazioni per Medici ECM Immobiliare Tutela legale Medici Viaggi per Medici
Cura e Salute per Medici Convenzioni Club Medici Noleggio Auto Medici Club Medici News Convenzioni Club Medici “My
FINANCE

Bonus casa e prestiti domestici per rinnovare il tuo immobile

Ristrutturare è più semplice e conveniente

Se stai pensando di ristrutturare la tua casa, cambiare le finestre o metterla in sicurezza puoi usufruire del Bonus casa, che per tutto il 2019 prevede una detrazione sul versamento annuale dell’Irpef.
In base alla somma che si spende per la ristrutturazione immobiliare, si può ottenere una detrazione del 50% dell’Irpef fino a una spesa massima di 96.000 euro.

Quindi se ci sono i requisiti e la documentazione necessaria, si può usufruire di tutta una serie di convenienti detrazioni Irpef (imposta sul reddito delle persone fisiche) o Ires (imposta sul reddito delle società), in base al tipo di lavoro che si vuole eseguire.

Quanto varia la detrazione IRPEF in base alla tipologia di lavoro?

Ristrutturazioni edilizie: detrazione IRPEF del 50%

Per tutte le ristrutturazioni di abitazioni e/o parti di edifici residenziali, può essere detratto dall’Irpef il 50% delle spese sostenute dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2019, con un limite massimo di 96mila euro per ogni unità immobiliare.
Per immobili residenziali ad uso commerciale, dell’arte o della professione, la detrazione è del 25%.

Bonus Verde: detrazione del 36%

Parliamo di bonus verde se si vogliono fare dei lavori esterni, come lavori di rinnovamento per aree scoperte, pozzi, recinzioni, impianti d’irrigazione e pertinenze oppure si vuole realizzare coperture a verde o giardini pensili. In questi casi la detrazione Irpef sarà pari al 36% delle spese sostenute, con un tetto massimo pari a 1.800 euro.

Risparmio energetico: detrazione Irpef o Ires dal 50% all’85%

Chi desidera effettuare dei lavori che aumentino il livello di efficienza energetica degli edifici può usufruire di una detrazione Irpef o Ires che varia dal 50% all’85%.
I costi che rientrano in quest’agevolazione includono le spese relative all’intervento di risparmio energetico più le spese per la manodopera.

Bonus mobili ed elettrodomestici: detrazione Irpef del 50%

Se hai necessità di rinnovare anche i grandi elettrodomestici e acquistarne di nuovi con classe non inferiore ad A+, puoi usufruire di una detrazione Irpef del 50% sulle spese sostenute, con un tetto massimo di spese pari a 10mila euro.

Desideri rinnovare il tuo immobile ma non hai la liquidità necessaria?

Non c’è problema! Puoi rivolgerti a un istituto finanziario o una banca e richiedere il finanziamento necessario a portare a termini i lavori che hai preventivato.
Grazie alla diffusione dei bonus dedicati alla ristrutturazione, le banche sono infatti più propense a concedere prestiti di questo genere che, oltre a una miglioria prettamente estetica dell’immobile, diventano fondamentali anche per la messa in sicurezza e per l’impatto ambientale.

Perché parliamo di finanziamento e non di mutuo?

La differenza sostanziale è nell’importo erogato, che con un finanziamento arriva massimo intorno ai 50.000/60.000 euro mentre con il mutuo le cifre sono nettamente superiori ma anche le operazioni necessarie per ottenerlo sono più di più… e più complicate. È obbligatoria una perizia preventiva di un tecnico abilitato, l’atto notarile e l’assicurazione obbligatoria sull’immobile in caso di scoppio e incendio.

Inoltre il finanziamento viene concesso ed erogato in tempi molto più brevi. In genere la concessione di un prestito viene perfezionata in 2-3 giorni dalla richiesta, mentre il mutuo per la ristrutturazione necessita di almeno 60 giorni ma, a suo vantaggio, ha dei tassi di interesse più bassi perché ha una garanzia ipotecaria che invece non c’è nel caso di un finanziamento.

Per quello che riguarda i trend relativi ai prestiti finalizzati alla ristrutturazione di una casa, dal 2009 al 2018 la percentuale di prestiti concessi per la ristrutturazione immobiliare ha avuto un aumento del 4%.
Si parte dal 2009 con una percentuale di prestiti concessi che toccava quasi quota 31,6% sul totale complessivo, il 2018 si è concluso con una percentuale intorno al 34,6% e i primi tre mesi del 2019 continuano sulla scia di questa crescita positiva, con una percentuale di prestiti già erogati è pari al 32%.

Informati ora.
Siamo a tua disposizione.

Mai un call center. Sempre e subito il tuo consulente.
AREA BLU

AREA ARANCIO

Compila il form e ti ricontatteremo entro 24h

Ricontrollare!
Ricontrollare!
Ricontrollare!
Ricontrollare!
Ricontrollare!
Ricontrollare!
Ricontrollare!
Ricontrollare!
Invalid Input
Ricontrollare!
Ricontrollare!
Scrivi il testo tutto in minuscolo
Ricarica il testo Errato. Riprovare!
Club Medici Associazione
Via Giovanni Battista de Rossi, 26/28
00161 ROMA
CODICE FISCALE: 06852761003
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - privacy policy
Cookie Policy

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.
Accetta